Madian Orizzonti Onlus
  • LE ROTTE DELLA SOLIDARIETA'
  • Via S. Camillo De Lellis 28, Torino
  • E-mail
  • Telefono

Buona Pasqua 2018

“Toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne” (Ez 36,26)

Cari amiche e amici,
il cuore di pietra è il cuore duro che continua a ripetere che di fronte al male e alle menzogne del mondo non c’è niente da fare, che ci possono essere violenze e guerre giuste, che chi non è dei nostri come noi deve essere respinto, è il cuore che esalta la durezza, l’intransigenza, la fermezza.

Il cuore duro è un cuore che non si apre alla tenerezza, alla novità, alla delicatezza, all’ascolto, all’attenzione e premura verso gli altri, al dialogo, all’incontro.

Risorgere con Cristo significa passare dal cuore di pietra a quello di carne.

Il cuore di carne è un cuore umano (stiamo pericolosamente perdendo la nostra umanità), è un cuore che ama e che ha il coraggio di mettere al primo posto nella vita l’amore (solo l’amore ci potrà salvare).

Il cuore di carne è un cuore di pace capace di essere forte nel volere ad ogni costo la pace, è un cuore che sa leggere la vita tormentata degli altri, che si affianca, fa propria la fatica del vivere, è un cuore che spera, che attende, che è aperto all’impossibile, che non si rassegna, non cerca il proprio tornaconto, non vive centrato solo in se stesso.

Pasqua è proprio questo passaggio, questo cambiamento del cuore, della mente, della vita.

Abbiamo sufficiente coraggio, fede, umanità per affrontare questo passaggio, per vivere questo cambiamento?

Se sì siamo veramente risorti con Cristo, se no siamo già morti dentro, dei cadaveri ambulanti. Quali sono le pietre che dobbiamo togliere per diventare umani ed essere finalmente liberi?

La Risurrezione non è un pio sentimento o un semplice credere religioso, la Risurrezione è un concretissimo impegno di vita.

Dalla Pasqua dell’anno scorso tante sono state le iniziative che grazie al vostro aiuto abbiamo realizzato, ne cito solo alcune:

è ultimo in ordine di tempo il miglio donato al Vescovo del Camerun Barthélémy Yaouda: Madian Orizzonti Onlus ha lanciato un accorato appello per raccogliere fondi per la popolazione della diocesi, appoggiando il progetto di acquisto di sementi di miglio da offrire alla popolazione dell’estremo nord-ovest del Camerun.

Ad Haiti abbiamo triplicato l’accoglienza dei bambini disabili fisici e mentali al Foyer Bethléem.

Il programma “terra, casa e lavoro” che coinvolge il nord, il centro e il sud di Haiti è diventato uno strumento capace di dare vita concreta a tante famiglie.

E proprio in questi mesi ci stiamo impegnando per l’acquisto di 30 carrozzine sempre per i bambini disabili del Foyer Bethléem.

Tutto questo e tanto altro ancora grazie al vostro sostegno e aiuto concreto.

Per fortuna ci sono tanti cuori di carne aperti all’accoglienza e al dono.

Grazie per il vostro impegno per difendere la vita e aprirla al futuro.

Buona Pasqua a voi donne e uomini che hanno saputo rompere la durezza del cuore, togliere la pietra dal sepolcro per far rinascere la vita e ritrovare così un cuore di carne capace di mettere al primo posto l’amore.

Padre Antonio Menegon

Madian Orizzonti

Dal 1980 ci occupiamo dell’accoglienza e dell’accompagnamento gratuito di povera gente ammalata, secondo lo spirito del Fondatore: San Camillo De Lellis.